04 Mar
04Mar

L’ansia è innata, fa parte della natura umana ed è la normale risposta del nostro organismo che si prepara ad affrontare ciò che avverte come pericolo. Quando l’ansia è moderata risulta utile, permettendoci di reagire tempestivamente. Può diventare un reale problema quando è eccessiva rispetto alla situazione o quando perdura nel tempo, al punto che fare la cosa più semplice può comportare uno sforzo enorme (guidare, andare ad un appuntamento, frequentare luoghi affollati…).
I disturbi d’ansia sono molto comuni: ne soffre circa una persona su 20. Quando l’ansia diventa un disturbo psicologico può avere gravi ripercussioni sulla qualità della vita di chi ne soffre. Si tenderà, infatti, ad evitare le situazioni limitando la proprio vita privata e professionale.
Recenti studi hanno dimostrato che, tra i trattamenti psicologici e farmacologici, la terapia cognitiva comportamentale si è dimostrata la più valida nei disturbi ansiosi anche attraverso l’ individuazione dei pensieri disfunzionali e l’ insegnamento di tecniche cognitivo- comportamentali per contrastarle.

Commenti
* L'indirizzo e-mail non verrà pubblicato sul sito Web.