25 May
25May

Le relazioni di coppia sono complesse e pongono sfide sempre nuove. Ci sono tuttavi molte abitudini di coppia accettate come “normali”, ma che in realtà sono disfunzionali e poco sane, e andrebbero controllate per far funzionare la coppia al meglio.

1. Litigi intensi

Le discussioni tra i componenti della coppia sono necessarie perché permettono di esprimere ciò che non va e di stabilire dei limiti. È importante tuttavia capire che tipo di litigi mettiamo in atto e se sono presenti insulti e urla e per quanto tempo portiamo avanti tali comportamenti. Un conflitto intenso non è un segno di amore ma potrebbe invece essere un segno di problemi seri e radicati come l'immaturità, l'insicurezza e l'abuso emotivo. 

2. Non verbalizzare sentimenti ed emozioni

Anche evitare i conflitti e non comunicare i propri sentimenti è segno che le cose non stanno andando come dovrebbero. Se non si può dire al partner come ci si sente, e non si possono condividere le paure, le ansie e ciò che ci infastidisce, bisogna fare attenzione. Reprimere pensieri ed emozioni potrebbe portare a problemi sempre più grandi e più difficili da risolvere. 

3. Aspettarsi che il partner risolva tutti i problemi

Nella coppia spesso si ha la tendenza a credere che l'altro debba riempire il vuoto per farci sentire interi e completi, soddisfando le aspettative e risolvendo i problemi. Ma questo può generare molta frustrazione perché nessuno ha l'obbligo di rendere un’altra persona felice. La felicità, la realizzazione e il benessere dipendono esclusivamente da noi stessi. 

4. Gelosia

In modo moderato, la gelosia fa solitamente parte delle relazioni di coppia perché rappresenta la paura di perdere la persona amata ed è solitamente temporanea. È un sentimento che, se non limita i comportamenti o i sentimenti di uno dei due partner, non nuoce alla vita di coppia. Tuttavia, quando questa paura della perdita diventa un'ossessione e genera il possesso esagerato, si parla di gelosia patologica. Spesso, l'alto livello di possessività finisce per distruggere la relazione.

5. Controllare il comportamento online dell'altro

Molte persone credono che sia normale spiare il cellulare, la posta elettronica o i social network del proprio partner per controllare se c'è qualcosa di sospetto. Tuttavia, condividere la propria vita con qualcuno, non significa che l’indipendenza e la privacy non debbano essere rispettate. Le relazioni sane richiedono una fiducia assoluta. Quando si sente il bisogno di perseguitare il proprio partner, spiando o controllando, si dovrebbe lavorare sulla propria autostima e sulle propria insicurezze, o persino riconsiderare la relazione.

6. Deridere l’altro

È salutare per le coppie prendersi in giro a vicenda, perchè può essere un modo per aumentare l'intimità e rendere la convivenza più divertente. Tuttavia, a seconda del tono di voce, del linguaggio del corpo e dell'intenzione, se feriscono l’altro possono anche trasformarsi in disprezzo e mancanza di rispetto.

Punire con il silenzio

Comportamento molto comune di chi assume un atteggiamento passivo aggressivo, si manifesta quando non si esprime ciò che si sente (per esempio la rabbia) perché si preferisce "punire con il silenzio" e aspettare che l'altro chieda cosa c'è che non va o che si scusi per qualcosa che potrebbe non essere sicuro di aver fatto.

Ci sono invece alcune piccole abitudini che possiamo imparare a mettere in atto per permettere alle relazioni di prosperare:

Dare importanza al partner Parte dall’essere consapevole del fatto che il partner è il complemento che migliora la vita e produce benessere; bisogna quindi cercare di dare l'attenzione che merita a quella persona speciale. Dobbiamo ricordare che un partner non è un ostacolo, ma al contrario è un supporto.  Se il partner rappresenta un problema che si deve affrontare, evidentemente la relazione non sta più andando bene. 

Ridere insieme

All'inizio di una relazione la risata è uno dei motori fondamentali, ma diventa ancora più; importante quando la vita di coppia diventa un'abitudine. Bisogna fare in modo che le responsabilità, il lavoro e tutto il resto non privino la vita di coppia di quell'essenza iniziale, divertente e piacevole. Bisogna cercare di non confondere la maturità con la serietà.

Comunicare in coppia

Sappiamo bene che nessuno è perfetto e che può capitare a tutti di avere, per esempio, un periodo negativo o di stress, ma proprio per questo motivo la comunicazione è fondamentale: serve a dialogare, a dire come ci sentiamo, ad esprimere ciò che ci piace e ciò che non ci piace.

Provare cose nuove

Cerchiamo di non trasformare la relazione in qualcosa di scontato e quotidiano: si può cercare di cambiare la routine, andare in posti nuovi, fare insieme esperienze nuove, cambiare i programmi, cercare di essere spontanei.

La perfezione non esiste

Le cose funzionano se tutti i tasselli sono in equilibrio; è assolutamente normale che spesso si presenti un ostacolo. Come esseri umani commettiamo errori e da questi apprendiamo: la frase "nessuno è perfetto" implica che dobbiamo imparare di essere tollerante con il partner e imparare da lui/lei.

Commenti
* L'indirizzo e-mail non verrà pubblicato sul sito Web.